…”I cipressi che a Bolgheri alti e schietti
Van da San Guido in duplice filar,
Quasi in corsa giganti giovinetti,
Mi balzarono incontro e mi guardar.”…


Così inizia una delle più famose odi di Giosuè Carducci, “Davanti a San Guido”. Chi meglio di lui può descrivere questi luoghi visto che ci ha passato parte della sua vita e soprattutto della sua giovinezza?
Questa è proprio l’immagine più forte giungendo a Bolgheri dalla statale Aurelia, una lunga fila di cipressi (più di 2500) che per circa 5 km arrivano fino a Bolgheri, un piccolo borgo arroccato sulla collina.

Siamo nel mezzo della Maremma Toscana, molto vicini al mare, paesaggio di una bellezza unica tra colline, vigneti ed uliveti a perdita d’occhio.
Nonostante questo, il borgo non offre granché se non numerosi negozi di prodotti tipici locali e ristoranti che ne cucinano le bontà. Di Bolgheri l’unica cosa veramente degna di nota è appunto in viale dei cipressi.
Discorso diverso se si percorre la strada che collega Bolgheri a Castagneto Carducci.

Qui si passa, come già detto, attraverso cantine vinicole e uliveti infiniti, di una qualità ed un pregio unico.

Un paesaggio che appaga l’occhio da solo.

Castagneto Carducci si apre poi davanti agli occhi, arroccato sulla collina, nella sua piccola eccezionalità. Da qui infatti si gode di una vista incredibile sulle colline, i vigneti e gli uliveti sottostanti. Il centro è piccolo ma molto carino, e qui si trova anche la casa proprio del Carducci. Poco prima della casa consigliamo una sosta alla ” Taverna del Drago “, un piccolo gioiello enogastronomico che non ti aspetti. Qualità eccelsa e prezzi nella norma, uniti ad una gentilezza senza pari. Da non trascurare anche il centro del borgo tra i suoi bar e negozi e la vista che poi spazia fino al mare. Insomma una bella scoperta!


Da qui ci dirigiamo poi verso il mare appunto a Marina di Castagneto Carducci. Qui la spiaggia è ampia con sabbia scura, perfetta per bagni e lunghe passeggiate. Anche qui una menzione va al ristorante ” Sole e
Luna ” : pesce di ottima qualità presentato in modo gourmet in ambiente serio ma informale. Prezzi ottimi per la qualità proposta, assolutamente da non mancare!
Da qui ci siamo poi spostati un po’ più a Sud, verso Torre Mozza dove per l’appunto una Torre “mozzata” oggi trasformata in relais, direttamente sulla spiaggia, fa prendere il nome alla zona. Qui la sabbia è più dorata, la spiaggia più stretta, l’acqua più limpida. Degna di nota tutta l’area adiacente della Riserva naturale della Sterpaia, con tanto verde e percorsi per camminate tra boschi e pini marittimi, a contatto col
mare. Natura al 100% per chi ama il mare, il relax e la tranquillità.


Questa parte di Toscana è tutta da esplorare e da gustare. Sicuramente qualche giorno qui tra mare e borghi storici, gustandosi un buon bicchiere di vino, del pesce o degli ottimi salumi e formaggi è un vero toccasana che ti rimette in moto per la routine della settimana. Stra-consigliato.