Cervinia, un contesto naturale unico in Valle d’Aosta
Il lago Blu col Cervino tra le nuvole alle spalle

Cervinia, un contesto naturale unico in Valle d’Aosta

Ricordo la prima volta che arrivai a Cervinia. Ero andato ad assistere ad un matrimonio in un paesino poco prima ed ovviamente era il pretesto per farsi poi una giornata in montagna. Infatti dopo la cerimonia, non dovendo partecipare al pranzo, mi proiettai verso Cervinia, e ne rimasi subito affascinato.

In particolare il tratto di strada che va da Valtournanche fino a Cervinia è veramente spettacolare. Già da Valtournanche si iniziano a vedere le alte cime innevate che si affiancano al Cervino, e più ci si avvicina a Cervinia, più si apre lo scenario naturale, lasciando spazio ad un anfiteatro naturale senza eguali.
Prima tappa obbligatoria, prima di arrivare in città, è il Lago Blu, un piccolo specchio d’acqua di colore blu cobalto, e di una trasparenza unica, dove nelle giornate di sole il Cervino si riflette, mostrando uno spettacolo agli occhi davvero sensazionale. Qui al lago Blu la gente si ferma per riposarsi, per fare un pic-nic e passare una giornata a prendere il sole all’aria aperta; in ogni momento si ha la certezza di girarsi ed essere protetto dall’imponenza del Cervino alle sue spalle. Una visuale splendida. Uno spettacolo.

A 5 minuti dal lago Blu, proseguendo sulla statale, si arriva a Cervinia…ed anche qui il colpo d’occhio è stupendo. Questa piccola cittadina incastonata ai piedi del Cervino che, con la sua punta sempre innevata o coperta da nuvole, protegge e domina la valle. Un cielo azzurro a fare da contrasto con le montagne e il verde circostante. E’ tutto un grande anfiteatro naturale che appaga la vista ovunque si guardi, tra alberi, cascate, alte vette e grandi prati verdi. D’estate il clima è perfetto sia di giorno che di notte per rinfrescarsi dalla calura estiva (siamo a 2000 metri).

Direttamente dal centro città partono gli impianti sciistici, le funivie e cabinovie (aperte anche d’estate) che portano i turisti, gli escursionisti, ma anche gli sciatori, fino ai 3300 metri del Plateau Rosà dal quale si dominano tutte le alpi…incredibile! Prima di arrivare al plateau, ci sono 2 tappe intermedie: Plain Maison e Laghi Cime bianche, da dove partono tanti sentieri di alta quota che esplorano le montagne circostanti fino ad arrivare ai rifugi ai piedi dei ghiacciai. E’ tutto molto scenografico e molto bello. Le indicazioni anche dei sentieri sono ottime e con buona volontà ed un buon paio di scarpe da trekking…c’è di che divertirsi!

La città di Cervinia è un tipico paese di montagna, dove si nota una certa propensione al lusso. Il centro è ben curato e ricco di bar e negozi. Stanno anche continuando a costruire per offrire nuovi posti letto nell’area. E poi non dimentichiamoci che qui passava le sue vacanze Mike Bongiorno, al quale è stata dedicata una statua nella piazza principale della città davanti alla chiesa.

Ormai almeno un week end torno tutti gli anni, perché il contesto naturale è veramente stupendo ed in estate si scappa per 2 giorni dalla calura della pianura padana. Per il resto le immagini parlano da sole. Se siete in zona passate a vedere questa perla delle nostre alpi e non rimarrete insoddisfatti.

Lascia un commento

tre × 4 =

Chiudi il menu

Ti piace il Blog? Condividilo!